DISTURBI ALIMENTARI IN INFANZIA: prevenzione, diagnosi e cura

532,14735,00

Il corso si propone come un percorso formativo finalizzato a fornire ai partecipanti una preparazione teorico-pratica e interdisciplinare sui comportamenti alimentari durante l’infanzia.

Descrizione

Il FAD sincrono, ossia in diretta web, organizzato da Studio Associato RiPsi (Provider provvisorio accreditamento n° 6162), si propone come un percorso formativo finalizzato a fornire ai partecipanti una preparazione teorico-pratica e interdisciplinare sui comportamenti alimentari durante l’infanzia.
L’evento formativo offre l’occasione di acquisire le conoscenze e le competenze utili al fine di lavorare con problematiche alimentari e nell’ottica di considerare diversi fattori di rischio, protezione e/o mantenimento, sia dal punto di vista intergenerazionale sia individuale, al fine di costruire un percorso di prevenzione, diagnosi e presa in carico orientata.
Obiettivo è di fornire ai partecipanti conoscenze e competenze adeguate nell’ambito dei disturbi alimentari, con particolare riferimento alla comprensione del comportamento alimentare durante l’infanzia.

Obiettivo formativo:

18 – Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

Calendario

Per le date dell’edizione passata clicca qui

L’evento si svolgerà interamente in diretta online nei giorni:

PRIMA INFANZIA fascia 0-6 anni: una finestra di osservazione intergenerazionale sul mondo
dell’alimentazione:

– 26 e 27 ottobre 2024
– 16 e 17 novembre 2024
– 30 novembre 2024

SECONDA INFANZIA fascia 6-10 anni: dalla diagnosi al trattamento dei disturbi della nutrizione: 2 giorni di formazione

– 14 e 15 dicembre 2024

Tutte le giornate si svolgeranno dalle ore 9,00 alle ore 17,00 (pausa pranzo 12,30-13,30).

Programma didattico

PRIMA INFANZIA fascia 0-6 anni: una finestra di osservazione intergenerazionale sul mondo dell’alimentazione
• Gravidanza e Puerperio: dal microbioma al legame di attaccamento. Il formarsi della diade a partire dalla vita prenatale.
• Dalla nascita al compimento del primo anno di vita: dall’allattamento al divezzamento.
• Fattori di rischio e di protezione. Parametri evolutivi e ponderali.
• Da dove veniamo: prospettiva storiografica sull’alimentazione complementare.
• Diversi tipi di svezzamento e nomenclatura (ACR, autosvezzamento, BLW, BLISS…)
• Le principali paure all’attenzione del pediatra: la paura del soffocamento e della denutrizione. Principi di primo soccorso ed educazione alimentare di base. Cosa può fare il pediatra e come si interfaccia in equipe: dall’allattamento alle nozioni base per l’alimentazione complementare. Quali domande all’attenzione del professionista? Quali traiettorie evolutive nello sviluppo del bambino e a quali segnali prestare attenzione?
• Il secondo e il terzo anno di vita del bambino: l’esplorazione, il linguaggio e l’incontro con il mondo. Competenze dell’area oro-alimentare e gradini evolutivi.
• La fase prescolare e l’emergere dei comportamenti di rifiuto alimentare. Dai comportamenti problema ai segnali di allarme clinico.

SECONDA INFANZIA fascia 6-10 anni: dalla diagnosi al trattamento dei disturbi della nutrizione
• Introduzione al fenomeno dell’obesità in età evolutiva oggi: dai dati epidemiologici ed eziologici, allo stato dell’arte della ricerca in psicologia clinica. Approfondimento sulla multifattorialità dell’eziologia dell’obesità con una attenzione particolare alla dimensione familiare.

• La fase di assessment nel contesto clinico. Approfondimento sulla metodologia e sugli strumenti utili alla valutazione delle dimensioni correlate al problema dell’obesità nel bambino/adolescente, per la pianificazione dell’intervento. Presentazione di strumenti di valutazione delle aree diagnostiche di interesse: funzionamento individuale sia del bambino/adolescente che dei genitori, funzionamento parentale e funzionamento familiare. 

• Presentazione di un protocollo di intervento evidence-based di tipo family-based ponendo particolare attenzione alla dimensione psicologica. 

• Presentazione di casi

• Criteri e sistemi diagnostici per i disturbi della nutrizione

• Strumenti di osservazione e assessment

• Lo spettro dei comportamenti da rifiuto alimentare (ARFID): valutazione, diagnosi e trattamenti

• Focus e discussione casi clinici.

Docenti

Gaia de Campora, Dottore di Ricerca, Professore a contratto Università di Torino, Psicologa specializzata nell’area della genitorialità e nelle problematiche alimentari della prima infanzia.
Ha condotto diversi studi nell’ambito dei fattori di rischio precoci per l’insorgenza del sovrappeso in età pediatrica, pubblicati su note riviste internazionali peer reviewed. È stata Coordinatrice del Center of Applied Psychology (CAPS) dell’Alliant International University di San Diego. È autrice del libro “Mindfulness e Disturbi Alimentari”, edito nel 2006 da Il Mulino e nel 2021, nella versione inglese, per Routledge Taylor & Francis.
Da oltre dieci anni svolge attività di diagnosi, prevenzione e intervento precoce, nelle città di Roma e Torino.

Carla Tomasini, Medico specialista in Pediatria e Puericultura, Nutrizionista infantile con master internazionale di II livello in Nutrizione e dietetica. Membro del comitato scientifico di IARR (Italian Academy of Rescue and Resuscitation) e di Di.Te. (Associazione Nazionale Dipendenze Tecnologiche, GAP e Cyberbullismo).
Divulgatrice scientifica, autrice del libro “Lo svezzamento è vostro!” edito nel 2021 da Sonda Edizioni.
Realizza la sua attività come pediatra ambulatoriale e tiene corsi per genitori e professionisti sulla nutrizione infantile e primo soccorso, corsi pratici per bambini in gruppi e nelle scuole, nonché divulgazione attraverso i social come sostegno alla genitorialità.

Claudia Mazzeschi, Professore ordinario della cattedra di Psicologia Dinamica presso il Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione dell’Università di Perugia. Direttore Scientifico del Centro Universitario di Ricerca Interdipartimentale sull’attività motoria (C.U.R.I.A.MO), dell’Università degli Studi di Perugia. Da oltre 10 anni svolge attività clinica e di ricerca nell’ambito della comprensione dei fattori di rischio e della cura dell’obesità in tutto il ciclo di vita. È autrice di numerose pubblicazioni scientifiche su note riviste internazionali.

Livia Buratta, Dottore di Ricerca, Psicologa, Assegnista di Ricerca e Professore a contratto di Psicologia Dinamica presso il Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione dell’Università di Perugia. Attualmente svolge attività ricerca nell’ambito dello studio dei fattori di rischio e della prevenzione/cura dell’obesità in età evolutiva ed in età adulta. È autrice di diverse pubblicazioni scientifiche internazionali sull’argomento.

Responsabile scientifico: Gaia de Campora, Università degli Studi di Torino, Studio Associato RiPsi

Certificazioni

L’evento è stato accreditato per 50 crediti ECM. Si segnala che non è previsto l’accreditamento per biologi nutrizionisti e dietisti.
Verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Destinatari

Sono ammessi al corso: Psicologi, Psicoterapeuti, studenti/laureandi in Psicologia (Scienze e Tecniche Psicologiche, Specialistica), Psichiatri, Neuropsichiatri Infantili, Pediatri, Medici di medicina generale, Medici endocrinologi, Medici dietologi, Dietisti, Biologi nutrizionisti.
Numero massimo di iscritti: 50 persone. Le iscrizioni termineranno al raggiungimento del numero massimo di partecipanti.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Ti serve il nostro aiuto o hai bisogno di maggiori informazioni?