Milano – Il Master in Test e Psicodiagnosi, organizzato dal Centro di Test e Psicodagnosi di Studio Associato RiPsi e accreditato da ASST della Regione Lombardia, offre la possibilità di conoscere, apprendere e quindi praticare i più diffusi test psicologici al fine di ottenere una diagnosi psicodagnostica non solo a livello nosografico ma anche funzionale. 
Il valore aggiunto di tale offerta formativa è quello di proporre i più recenti metodi di analisi ed interpretazione dei diversi test offrendo quindi una formazione che si basa su criteri di attualità e scientificità. 
La cornice teorica di riferimento si ispira al Collaborative e Therapeutic Assessment ovvero un tipo di approccio integrato che consente di utilizzare i test non come semplice raccolta di dati ma come strumenti terapeutici finalizzati alla promozione del benessere del paziente. 
A differenza di altre proposte simili, il Master include l’insegnamento del metodo Rorschach Performance Assessment System (R-PAS; Meyer, Viglione, et al., 2011), l’erede scientifico, più aggiornato, del Sistema Comprensivo di Exner (CS; Exner, 2003), che allo stato attuale è l’unico training ufficiale in Italia per apprendere il metodo R-PAS. 
Anche l’insegnamento degli altri strumenti psicodiagnostici proposti è caratterizzato da solide basi scientifiche ed elementi pratici affinché i discenti, al termine, possano procedere in autonomia nel loro utilizzo.  Il Master è suddiviso in differenti moduli ognuno dei quali può essere svolto singolarmente.  L’intero master è costituito da 28 giornate formative, per un totale di 196 ore di teoria e pratica, con assegnati circa 200 ECM. 
Al fine di ottenere il titolo di “Testista Psicodiagnosta” con diploma di “Master in Test e Psicodiagnosi: età adulta ed evolutiva, area clinica e giuridica”, è necessario partecipare ad almeno 23 giornate delle totali 28 del Master, incluse la prima giornata introduttiva del 25 gennaio e le ultime due che si svolgeranno nei giorni 21 e 22 novembre.
E’ possibile svolgere le 23 giornate anche in anni differenti (ad esempio, una parte nel 2020 e una parte nel 2021 e/o 2022).  Di seguito il calendario degli incontri: 

  • Giornata introduttiva: il processo psicodiagnostico integrato, clinico e peritale: 25 gennaio 2020 – una giornata 
  • WISC-IV e CAS: 08 e 09 febbraio 2020 – due giornate 
  • Rorschach – metodo R-PAS: 15 e 16 febbraio, 14 e 15 marzo, 4 e 5 aprile 2020 – sei giornate 
  • WAIS-IV: 07 e 08 marzo 2020 – due giornate 
  • Blacky Pictures e test infanzia: 28 e 29 marzo 2020 – due giornate 
  • Test carta e matita: 19 aprile 2020 – una giornata 
  • Tecniche di osservazione dell’interazione genitori/bambino: 18 aprile e 09 maggio 2020 – due giornate 
  • TAT: 16 e 17 maggio 2020 – due giornate
  • ORT: 26 e 27 settembre 2020 – due giornate 
  • MMPI 2 – RF, MMPI A: 10 e 11 ottobre 2020 – due giornate 
  • PAI: 17 ottobre 2020 – una giornata 
  • IOP-29: 18 ottobre 2020 – una giornata 
  • SCID – 5 intervista per il DSM-5: 14 e 15 novembre 2020 – due giornate 
  • Integrazione degli elementi testologici e stesura della relazione: 21 e 22 novembre 2020 – due giornate 

Nell’ambito della pratica clinica, verrà dato spazio alla comprensione di come i dati emersi dai test siano utili all’impostazione di un lavoro terapeutico ad hoc, “cucito su misura” grazie ai dati che il paziente stesso è riuscito a fornire e a lasciar emergere durante il lavoro testistico. Il lavoro psicodiagnostico, infatti, consente di poter proporre un programma terapeutico specifico e basato sui dati emersi del lavoro di comprensione del funzionamento.
Questo consente al paziente stesso di sentirsi coinvolto, durante la fase di restituzione, allo svolgimento del lavoro, e lo allontana dall’idea di essere l’ennesima persona alla quale viene applicata l’ennesima tecnica terapeutica selezionata, non tanto sulle sue caratteristiche, quando tra le competenze del terapeuta. Durante il corso sarà anche illustrata la possibilità di proporre la somministrazione di test a pazienti che stanno già affrontando una psicoterapia, mostrando come questi strumenti di comprensione possano sciogliere alcuni nodi o stati empasse terapeutico. 
Sul versante peritale civile, invece, verranno presentate le diverse tipologie di valutazione utilizzate nei casi di affido minori e valutazione delle competenze genitoriali, aventi come oggetti di valutazione sia gli adulti che i bambini, o nei casi di valutazione del danno biologico di natura psichica ove risulta necessario approfondire, ad esempio, l’area afferente ai sintomi post-traumatici e suoi correlati.
Anche in ambito penale sono diverse le aree di impiego degli strumenti psicodiagnostici, ad esempio nei casi di valutazione della capacità di rendere testimonianza o di perizia psichiatrica sull’imputato, al fine di coadiuvare il perito incaricato dal Giudice di redigere una valutazione completa degli elementi rilevanti ai fini dell’imputabilità. 
Alcuni dei principali sbocchi lavorativi in qualità di Testista Psicodiagnosta: 
– Valutazioni cliniche per disturbi dell’età adulta e dello sviluppo
– Valutazioni private su invio di psicologi, psicoterapeuti, medici psichiatri, medici neuropsicologi infantili; per inquadramento diagnostico o per impostare trattamenti psicoterapici
– Consulenze cliniche per Centri-Psico-Sociali dislocati sul territorio 
– Consulenze cliniche per Neuropsichiatria Infantile e/o UONPIA dislocate sul territorio 
– Inquadramenti psicodiagnostici in reparto (SPDC) o in contesti ambulatoriali
– Consulenze cliniche per Enti privati, pubblici, e/o accreditati (Servizi Sociali, cooperative, ecc.)
– Consulenze per il Tribunale in qualità di Testista Psicodiagnosta 
– Consulenze per CTU ambito civile in collaborazione con psicologi e/o medici psichiatri e/o medici neuropsichiatri infantili, nominati dal Tribunale 
– Valutazioni in ambito penale in collaborazione con Perito nominato dal Giudice in ordine a quesiti di capacità di intendere e volere / capacità di stare in giudizio / pericolosità sociale / compatibilità carceraria  – Valutazioni psicodiagnostiche Peritali (pareri di parte) per danno psichico, relative a conseguenze di eventi stressanti e/o traumatici
– Valutazioni psicodiagnostiche Peritali (pareri di parte) relative a procedimenti di affido e/o adozione di minori 

E’ possibile scaricare la brochure Master_Test_Psicodiagnosi_RiPsi_2020

CONDIVIDI SUI SOCIAL:
Master in TEST E PSICODIAGNOSI: ETA’ ADULTA ED EVOLUTIVA, AREA CLINICA E GIURIDICA