Master in DIPENDENZE PATOLOGICHE: prevenzione, diagnosi e cura

304,241.680,00

Il Master si propone come un percorso formativo finalizzato a fornire ai partecipanti una preparazione multidisciplinare sulle dipendenze patologiche, da sostanza e senza sostanza.

LOGO MIUR

Descrizione

Il Master FAD sincrono, ossia in diretta web, in “dipendenze patologiche: prevenzione, diagnosi e cura”, giunto alla VI edizione, è organizzato da Studio Associato RiPsi, riconosciuto e accreditato da ASST Regione Lombardia, accreditato MIM (Ministero dell’Istruzione e del merito) con ID evento 83899 (ai sensi della Direttiva n.170/2016) da parte dell’Associazione Lyceum.
Il Master si propone come un percorso formativo finalizzato a fornire ai partecipanti una preparazione multidisciplinare sulle dipendenze patologiche, da sostanza e senza sostanza.
Esso offre l’occasione di acquisire le conoscenze e le competenze utili al fine di lavorare con le dipendenze patologiche a diversi livelli (prevenzione, diagnosi, trattamento) e in differenti setting (ambulatoriale, semi-residenziale, residenziale).

Obiettivo del Master è di fornire ai partecipanti conoscenze e competenze adeguate nell’ambito delle dipendenze patologiche, con particolare riferimento alla comprensione del fenomeno della dipendenza in tutte le sue manifestazioni.
L’intero master è costituito da 3 moduli, frequentabili a scelta.
Il primo modulo del master, “introduzione alle dipendenze”, è fortemente consigliato a coloro che non hanno esperienza teorica o pratica circa le dipendenze patologiche, in quanto propedeutico agli altri due moduli. Le nozioni insegnate nel primo modulo non saranno replicate nei moduli successivi.

IL MASTER E’SUDDIVISO IN DIFFERENTI MODULI OGNUNO DEI QUALI PUO’ ESSERE SVOLTO SINGOLARMENTE, PERTANTO E’ POSSIBILE SCEGLIERE A QUALE/I MODULO/I ISCRIVERSI. 

Di seguito la sintesi dei contenuti didattici dei moduli.

INTRODUZIONE ALLE DIPENDENZE: 4 giorni di formazione da 7 ore cadauno
• Psicologia delle dipendenze
• Aspetti legali connessi alle dipendenze
DIPENDENZA SENZA SOSTANZA: 6 giorni di formazione da 7 ore cadauno
• Dipendenze comportamentali – NEW ADDICTIONS – con focus specifico sul Disturbo da Gioco d’Azzardo e la Dipendenza affettiva
• Buone prassi e modelli di trattamento
DIPENDENZE CON SOSTANZA: 6 giorni di formazione da 7 ore cadauno
• Dipendenza da sostanze illegali (cannabis, cocaina, eroina, droghe sintetiche) e legali (alcol, farmaci, tabacco): dalla diagnosi al progetto di trattamento
• Buone prassi e modelli di trattamento

Sbocchi professionali

La frequenza del master consente ai partecipanti di acquisire gli strumenti necessari a lavorare con i pazienti dipendenti sia nell’ambito dei servizi pubblici ambulatoriali, sia in contesti residenziali e semi-residenziali, sia in setting di studio privato.
Alcuni dei principali sbocchi lavorativi:
• Attività clinica con pazienti dipendenti e loro familiari in setting ambulatoriali pubblici o privati convenzionati (servizi territoriali come SerT, NOA, CAD, SMI, ma anche Consultori e Sportelli d’Ascolto);
• Attività clinica con pazienti dipendenti e loro familiari (soprattutto dipendenze comportamentali) in setting ambulatoriali privati (studio privato, ambulatori medici, studi associati);
• Attività clinica con pazienti dipendenti in setting residenziali e semi-residenziali pubblici o privati convenzionati (reparti ospedalieri, comunità terapeutiche, centri diurni);
• Progettazione e realizzazione di interventi di prevenzione delle diverse forme di dipendenza rivolti a ragazzi;
• Progettazione e realizzazione di interventi di formativi sul tema delle dipendenze rivolti a insegnanti e genitori.

Calendario

Per le date dell’edizione precedente clicca qui

L’intero master è costituito da 16 sessioni formative da 7 ore ciascuna, per un totale di 112 ore di teoria e pratica, con assegnati 142 crediti ECM.
Tutte le giornate si svolgeranno con modalità webinar, in diretta online, dalle ore 9,00 alle ore 17,00 (pausa pranzo 12,30-13,30).

IL MASTER E’SUDDIVISO IN DIFFERENTI MODULI OGNUNO DEI QUALI PUO’ ESSERE SVOLTO SINGOLARMENTE, PERTANTO E’ POSSIBILE SCEGLIERE A QUALE/I MODULO/I ISCRIVERSI.

Di seguito il calendario degli incontri:

Introduzione alle dipendenze, 4 giorni di formazione:

  • 9 e 10 marzo 2024
  • 23 e 24 marzo 2024

Tutte le giornate si svolgeranno dalle ore 9,00 alle ore 17,00 (pausa pranzo dalle 12,30 alle 13,30). Crediti ECM erogati: 42

Dipendenze senza sostanza, 6 giorni di formazione:

  • 9 e 10 novembre 2024
  • 23 e 24 novembre 2024
  • 14 e 15 dicembre 2024

Tutte le giornate si svolgeranno dalle ore 9,00 alle ore 17,00 (pausa pranzo dalle 12,30 alle 13,30). Crediti ECM erogati: 50

Dipendenza con sostanza, 6 giorni di formazione:

  • 6 e 7 aprile 2024
  • 20 e 21 aprile 2024
  • 4 e 5 maggio 2024

Tutte le giornate si svolgeranno dalle ore 9,00 alle ore 17,00 (pausa pranzo dalle 12,30 alle 13,30). Crediti ECM erogati: 50

Il Master è un FAD sincrono, ossia viene svolto online, in diretta web.
È possibile scegliere a quale dei tre moduli iscriversi.
Al fine di ottenere il titolo di Master, è possibile frequentare i singoli moduli anche in anni differenti (ad esempio, una parte nel 2023 e una parte nel 2024 e/o anni successivi).

Programma didattico

IL MASTER E’SUDDIVISO IN DIFFERENTI MODULI OGNUNO DEI QUALI PUO’ ESSERE SVOLTO SINGOLARMENTE, PERTANTO E’ POSSIBILE SCEGLIERE A QUALE/I MODULO/I ISCRIVERSI. 

Di seguito la descrizione dei singoli moduli:

MODULO – INTRODUZIONE ALLE DIPENDENZE
Psicologia delle dipendenze

  • Fenomenologia delle dipendenze da sostanze: diagnosi secondo il DSM 5, fattori di rischio, fattori di protezione, comorbilità e doppia diagnosi
  • Epidemiologia dei disturbi da dipendenza e diffusione in Italia e nel mondo
  • Modelli eziologici ed interpretativi delle dipendenze da sostanze: come si sviluppa una tossicodipendenza? I modelli psico-dinamici, sistemici, cognitivo-comportamentali
  • Esercitazioni e casi clinici

Aspetti legali

  • Aspetti legali connessi alle dipendenze da sostanze:
    – Comportamenti devianti sotto l’effetto di sostanze stupefacenti
    – Guida in stato di ebrezza
    – Pene sostitutive e obbligo di cura
  • Aspetti legali connessi alle dipendenze senza sostanza:

– Cyberbullismo
– Revenge porn e risvolti penali
– Disturbo da Gioco d’Azzardo e amministrazione di sostegno
– Dipendenza affettiva e stalking

MODULO – DIPENDENZE SENZA SOSTANZA

  • Dipendenze comportamentali – NEW ADDICTIONS
    – Epidemiologia del fenomeno, comportamenti additivi senza sostanze, fattori di rischio, fattori di protezione, disturbi associati, strumenti diagnostici
  • Abuso di device tecnologici (pc, smartphone, videogiochi), internet addiction disorder (social network, sesso online, shopping online, information overload, gaming online), shopping compulsivo, dipendenza da lavoro
  • Casi clinici ed esercitazioni
  • Emergenti fenomeni sociali: Neet (Not (engaged) in Education, Employment or Training) e hikikomori o reclusi sociali – sexting, cyberbullismo, cybersex, cyberstalking
  • Trattamento delle dipendenze comportamentali
  • Casi clinici ed esercitazioni
  • Dipendenza da gioco d’azzardo
    – Epidemiologia della dipendenza da gioco d’azzardo e conseguenze psicosociali (conseguenze sul nucleo famigliare, indebitamento, conseguenze legali, ecc.)
  • Diagnosi secondo il DSM 5, fattori di rischio, fattori di protezione, comorbilità (disturbi di personalità, ecc.)
  • Strumenti diagnostici (colloquio clinico e test psicodiagnostici)
  • Esercitazione pratica (role playing a piccoli gruppi)
  • Trattamento del giocatore patologico e del suo familiare:
    – Presentazione Setting: ambulatoriale (pubblico e privato), residenziale, semi-residenziale
    – Presentazione Modelli di intervento: psicoeducazione, stimolazione transcranica, psicoterapia (cognitivo-comportamentale, psicodinamica)
  • Altri strumenti di intervento: terapia farmacologica, gruppi di AMA (Giocatori Anonimi e GamaNon), manuali di auto aiuto
  • FOCUS su Psico-educazione con il giocatore patologico
  • Esercitazione pratica
  • Dipendenza affettiva e sessuale
    – Epidemiologia e fenomenologia della dipendenza affettiva
    – La relazione patologica
    – Legami di dipendenza e contro-dipendenza
    – Quando il legame diventa pericoloso: gelosia patologica, stalking e violenza
    – Odio e Amore: la perversione delle relazioni
    – Principali modalità di intervento e trattamento della dipendenza affettiva
  • Gli interventi di prevenzione e contrasto allo sviluppo delle dipendenze: elementi di progettazione e metodologie di intervento

MODULO – DIPENDENZE CON SOSTANZA

  • Focus sulle principali sostanze d’abuso illegali: cocaina, eroina, cannabis, droghe sintetiche
    – Caratteristiche, epidemiologia, conseguenze neurofisiologiche e rischi associati
    – Focus sulle principali sostanze d’abuso legali: alcol, tabacco, farmaci
    – Caratteristiche, epidemiologia, conseguenze neurofisiologiche e rischi associati
  • Il fenomeno delle NSP (Nuove Sostanze Psicoattive): diffusione, rischi associati e strumenti di contrasto
  • Il paziente dipendente e la presa in carico c/o i servizi territoriali.
  • Buone prassi: il modello del SerT
  • Il paziente dipendente da sostanze o alcol: inquadramento diagnostico e trattamenti possibili (ambulatoriale, residenziale, semi-residenziale)
  • Casi clinici ed esercitazioni
  • Il paziente alcolista e la presa in carico c/o un servizio semi-residenziale
  • Buone prassi: il modello del Servizio Alcoldipendenze dell’Ospedale San Raffaele
  • Contrastare la co-dipendenza: il trattamento dei familiari
  • Casi clinici ed esercitazioni
  • Trattamento residenziale del paziente tossicodipendente e in comorbilità psichiatrica.
  • La Comunità Terapeutica:
    – Cenni storici
    – Modelli di trattamento
    – Il modello CREST per il trattamento dei pazienti in comorbilità psichiatrica
    – Le fasi del trattamento: la presa in carico, trattamento, dimissione, reinserimento.
    – Fattori che possono influenzare l’esito del trattamento
  • Casi clinici ed esercitazioni
  • Dipendenze patologiche in adolescenza
    – Il fenomeno della dipendenza e le sue “forme”
    – La mente dell’adolescente: maturazione cerebrale e variabili bio-psico-sociali
    – Significati e funzioni nel processo evolutivo
    – Fattori protettivi e di vulnerabilità. Responsabilità e prevenzione
    – Presa in carico, valutazione ed obiettivi: l’incontro con l’adolescente e la sua richiesta.
    – Approccio multidisciplinare e trattamento in funzione degli ambiti di intervento.
    – La specificità del lavoro con le famiglie.
    – Esercitazioni e confronto su casi clinici
  • Un modello di trattamento del paziente dipendente: il MBRP (Mindfulness Based Relapse Prevention). Esercitazioni (role playing, brevi pratiche mindfulness)
  • Il sostegno della motivazione come facilitatore dell’accesso al trattamento da parte del paziente dipendente: il colloquio motivazionale.

Oltre a fornire nozioni teoriche, ampio spazio sarà dedicato ad esercitazioni pratiche: saranno forniti casi clinici sui quali il discente – sotto la supervisione del docente – potrà applicare le nozioni teoriche apprese.
Per ogni argomento trattato verranno fornite slide/dispense, al fine di permettere ai corsisti di possedere tutte le nozioni fondamentali da applicare nella pratica clinica.
Particolare attenzione sarà dedicata alla trattazione degli aggiornamenti in ambito diagnostico, alle esercitazioni pratiche mirate alla conoscenza degli strumenti utili ad operare nell’ambito delle dipendenze e alla discussione di casi clinici.

Docenti

Paola Broggi, Psicologa, Psicoterapeuta. Consulente dal 2004 presso il Servizio per le Alcoldipendenze dell’Ospedale San Raffaele Turro di Milano, svolge attività clinica secondo il modello del colloquio motivazionale e come psicoterapeuta (rispettivamente nella fase pre e post-trattamento), con pazienti con disturbo da uso di sostanze. Presso la ASST Melegnano Martesana, si è occupata di ricerca e formazione nell’ambito del gioco d’azzardo. Autrice di diverse pubblicazioni in questa area, su riviste specializzate (Mission) e su testi (ed. Franco Angeli). Cultore della Materia presso la cattedra di Psicologia delle Tossicodipendenze (Università Vita-Salute San Raffaele) e docente abilitata da Regione Lombardia alla formazione degli esercenti in materia di disturbo da gioco d’azzardo. Socia fondatrice di un’Associazione di promozione sociale, svolge attività formativa in contesti scolastici, culturali ed educativi in generale. In ambito libero professionale si dedica all’attività clinica sia con adolescenti che con adulti.

Marina Devoti, Psicologa, psicoterapeuta, analista junghiana (socia CIPA, IAAP). Si occupa presso il Servizio per
le Alcoldipendenze dell’Ospedale San Raffaele del trattamento di pazienti con dipendenza da alcol e dell’intervento sui loro familiari, in setting individuale e di gruppo. Ha esperienza clinica e di formazione di pratiche mindfulness based (protocollo MBRP) con pazienti con dipendenza da sostanze. E’ cultore della materia per la cattedra di Psicologia delle Tossicodipendenze presso l’Università Vita Salute dell’Ospedale San Raffaele. Svolge attività di consulenza presso il Centro di Consultazione del Cipa. Esercita attività libero professionale in studio privato con pazienti giovani e adulti.

Valeria Locati, Psicologa, Psicoterapeuta sistemico-relazionale, Psicodiagnosta ed esperta nel trattamento del disturbo da gioco d’azzardo. Riceve individui, coppie e famiglie a Milano e online ed è consulente del Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze dell’ASST Rhodense presso cui svolge attività clinica, formazione e supervisione su gioco d’azzardo, dipendenze da e senza sostanza.
Effettua valutazioni e consulenze a tema giuridico in qualità di ausiliaria psicodiagnosta e CTP all’interno di Consulenze Tecniche d’Ufficio.
Conduce il primo gruppo psicoterapeutico di libroterapia relazionale online. Gestisce e coordina supervisioni cliniche individuali e di gruppo secondo l’approccio sistemico-relazionale. In rete, ha dato vita al progetto di divulgazione “Una Psicologa In città”, attraverso cui racconta il mondo psicologico sul profilo Instagram e sul blog omonimi. Cura contenuti scientifici per canali web e televisivi di informazione e intrattenimento.
È autrice e conduttrice del podcast “Ansia? Parliamone”, in esclusiva per Storytel Italia.

Alfio Lucchini, Medico Psichiatra, specialista in psicologia medica, psicoterapeuta. Già direttore del Dipartimento gestionale di Salute mentale e delle Dipendenze della ASST Melegnano e Martesana, Città Metropolitana di Milano.
Past president e componente dell’Ufficio di Presidenza Nazionale di FeDerSerD. Segretario generale di ASSODIP.
Dal 2000 professore a contratto prima alla facoltà di Medicina della Università di Pavia, in seguito alla facoltà di
Sociologia della Università di Milano Bicocca e negli ultimi anni in clinica e analisi dei fenomeni di consumo e dipendenza alla facoltà di Psicologia della Università Cattolica di Milano.
Esperto in commissioni ministeriali e regionali per diversi ambiti delle dipendenze. Direttore editoriale della collana “Clinica delle Dipendenze e dei Comportamenti di Abuso” della Casa Editrice Franco Angeli di Milano, giunta a 83 volumi. Editor in Chief di “Mission – Italian Quarterly Journal of Addiction”, giunto al numero 53. Autore di oltre 200 pubblicazioni scientifiche e di 37 volumi editi a stampa.

Maria Grazia Movalli, Medico Chirurgo, specialista in Psicologia Clinica, psichiatra e psicoterapeuta, analista
junghiana (socia CIPA, IAAP). Responsabile dell’Unità Funzionale per le Alcol/Dipendenze dell’Ospedale San
Raffaele Turro di Milano dove svolge attività clinica coordinando le attività ambulatoriali e MAC e attività di ricerca.
Docente di Psicologia delle Tossicodipendenze per il Corso di Laurea Specialistica in Psicologia Clinica dell’Università̀ Vita-Salute San Raffaele di Milano. È autrice di alcune pubblicazioni nell’area delle dipendenze, con particolare interesse per il trattamento dell’abuso di sostanze nei disturbi di personalità e per i trattamenti mindfulness-based di pazienti dipendenti da sostanze e alcol (DBT, MBRP). Si occupa di formazione e consulenza sul tema delle dipendenze patologiche e ed esercita la libera professione psichiatrica e psicoterapeutica.

Alessandra Scolaro, Psicologa, Psicoterapeuta e Analista Transazionale Certificata (CTA). Esperta nell’ambito
delle dipendenze patologiche e dei disturbi di personalità. Si occupa da circa 10 anni di trattamento, prevenzione e formazione sul tema delle dipendenze patologiche con e senza sostanze, in differenti setting (residenziali, semi-
residenziali, ambulatoriali). E’ stata co-referente dello Sportello GAP 2.0 di ascolto e orientamento sul Disturbo da Gioco d’Azzardo di Busto Arsizio (Varese). Esercita la libera professione come psicologa e psicoterapeuta ad
orientamento analitico transazionale principalmente con giovani ed adulti.

Alice Quadri, Psicologa, Psicodiagnosta, Psicoterapeuta. Terapeuta EMDR. Esperta in Psicodiagnosi, sia in ambito clinico che peritale. Esperta nell’ambito delle dipendenze patologiche. È Consulente Tecnico (civile) e Perito (penale) del Tribunale di Milano. Svolge la libera professione esercitando anche in qualità di psicoterapeuta ad orientamento breve focale integrato, principalmente con adolescenti e adulti.

Andrea Orabona, avvocato penalista del foro di Milano e socio fondatore dello Studio Legale Orabona, specializzato presso l’Unione delle Camere Penali Italiane ed abilitato al patrocinio avanti la Suprema Corte di cassazione. Esperto nelle discipline del diritto penale, sostanziale e processuale, ha prestato la propria assistenza, anche nell’interesse di minorenni, all’interno di procedimenti penali incardinati per reati contro l’ordine pubblico, la libertà sessuale, la famiglia e la libertà morale. Ricopre attualmente gli incarichi di componente del Comitato Direttivo per l’abilitazione alla difesa d’ufficio presso la Camera Penale di Milano e della Commissione di Giustizia Penale per la Formazione dell’Avvocato Penalista presso l’Ordine degli Avvocati di Milano.

Francescamaria Prosperini di San Pietro, Psicologa Clinica, Psicoterapeuta, Psicoanalista. Coordinatrice del
centro diurno integrato per adolescenti e famiglie “Casa Sull’Albero – Piccolo Principe Onlus” di Busto Arsizio (VA).
Esercita privatamente a Milano e come consulente presso l’Unità Polifunzionale per la ricerca e la terapia della famiglia e dell’età evolutiva “Centro Pegaso” di Busto Arsizio (VA) e presso le comunità residenziali educative a
valenza terapeutica per adolescenti “Piccolo Principe Onlus” di Busto Arsizio (VA) e nei progetti dedicati ad affidi,
adozioni e prevenzione delle dipendenze patologiche e dispersione scolastica. Ha collaborato come psicologa presso il reparto di Psichiatria Generale e il Centro Famiglia dell’Ospedale San Raffaele di Milano e come operatore psicologo presso la comunità terapeutica per il trattamento delle dipendenze patologiche e doppia diagnosi “Crest” di Cuveglio (VA).

Vittorio Tanzi, Psicologo, Responsabile della comunità per pazienti con Disturbo da uso di Sostanze e in comorbilità Psichiatrica Crest di Cuveglio (Va), Responsabile servizio famiglie dei pazienti con Disturbi da Dipendenza Patologica, Responsabile Qualità e Accreditamento di Crest srl.

Martina Testa, Psicologa Clinica e Psicoterapeuta, è inoltre istruttore di protocolli mindfulness-based, formata
presso AIM (Associazione Italiana per la Mindfulness) e co-curatrice dell’edizione italiana del manuale sul protocollo mindfulness-based per la prevenzione delle ricadute nei comportamenti di dipendenza di G.A. Marlatt et al. (Raffaello Cortina Editore). Da diversi anni è consulente per il Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia e il Servizio per le Alcoldipendenze dell’Ospedale San Raffaele – Turro di Milano, dove si occupa principalmente di Mindfulness e dipendenze; in particolare di percorsi motivazionali e dell’applicazione della Mindfulness durante il trattamento e per la prevenzione delle ricadute. E’ cultore della materia per la cattedra di Psicologia delle Tossicodipendenze presso
l’Università Vita Salute dell’Ospedale San Raffaele.

Responsabile scientifico: Maria Grazia Movalli, Studio Associato RiPsi
Direzione didattica: Alessandra Scolaro, Studio Associato RiPsi

Certificazioni

Crediti ECM

Per il Master completo verranno erogati 142 crediti ECM.
Verrà rilasciato un attestato di partecipazione per ogni modulo svolto

ATTESTATO Master RiPsi

Al fine di ottenere l’attestato di “Master in Dipendenze Patologiche: prevenzione, diagnosi e cura”, è necessario partecipare ad almeno 10 sessioni formative delle totali 16 del Master. È possibile svolgere le sessioni anche in anni differenti (ad esempio, una parte nel 2023 e una parte nel 2024 e/o anni successivi).

ATTESTATO MIM

Al fine di ottenere l’attestato rilasciato dal MIM, è necessario partecipare a tutti i moduli del Master, svolgendo i moduli nell’ordine indicato nella presente brochure. Il Master è accreditato MIM (Ministero dell’Istruzione e del merito)  con ID evento 83899 (ai sensi della Direttiva n.170/2016) da parte dell’Associazione Lyceum.

 

Destinatari

Sono ammessi al master: Psicologi, Psicoterapeuti, Psichiatri, Neuropsichiatri Infantili, studenti/laureandi in Psicologia (Scienze e Tecniche Psicologiche, Specialistica). Numero massimo di iscritti: 50 persone. Le iscrizioni termineranno al raggiungimento del numero massimo di partecipanti.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Ti serve il nostro aiuto o hai bisogno di maggiori informazioni?