Milano – Il Master, organizzato dal Centro di Psicologia Clinica e Psicoterapia di Studio Associato RiPsi e accreditato da ASST della Regione Lombardia, offre la possibilità di avvicinarsi alle tecniche terapeutiche che non hanno la parola come strumento privilegiato. 

Come la Psicotraumatologia e le recenti scoperte neuroscientifiche ci insegnano, ci si trova di fronte sempre più spesso a patologie, vissuti e circostanze in cui la parola, da sempre strumento elettivo della psicoterapia, mostra i suoi limiti: senza smentirne il potere e l’efficacia, il Master si pone come obiettivo quello di fornire ai corsisti strumenti alternativi, che possono essere integrati efficacemente con gli approcci più tradizionali. 

Per le professioni di aiuto diventa, infatti, sempre più importante affiancare altri strumenti alle tecniche basate sulla parola e sulla conoscenza della mente. Conoscere il linguaggio del corpo, le sensazioni che in esso si radicano, le emozioni che da esso originano e in cui si situano, permette di offrire una cura autentica, completa e attenta ad ogni aspetto del funzionamento della persona. Oggi, la psicoterapia riscopre un interesse per il coinvolgimento del corpo nel lavoro clinico, nell’aiutare i pazienti a viversi come integrati tra sensazioni corporee, emozioni e pensieri. 

Il moduli di questo Master si propongono, quindi, di far acquisire competenze atte a dare “voce” all’espressione dell’individuo attraverso esperienze che portino ad esperire un contatto tra i bisogni e le sensazioni del corpo, per imparare ad ascoltarne i messaggi. 

A differenza di altre proposte simili, questo Master offre una panoramica vasta su molteplici tecniche, che vanno dalle tecniche gestaltiche alle tecniche di rilassamento, dai costrutti base della Psicotraumatologia alla meditazione. Tale approccio consente di acquisire una conoscenza di base delle principali tecniche psico-corporee spendibili rapidamente ed efficacemente all’interno di ogni setting terapeutico. 

Il Master, inoltre, ha una forte componente esperienziale: lavorare sul corpo implica una messa in gioco del terapeuta e un suo diretto coinvolgimento; saranno proposte attività individuali, a coppie e in gruppo, per poter sperimentare su di sé gli effetti delle metodologie proposte. Nel pieno rispetto delle volontà e delle scelte individuali, i corsisti saranno invitati a lasciarsi coinvolgere in prima persona nei percorsi esperienziali proposti. 

 

Sbocchi lavorativi:
Le conoscenze acquisite all’interno di questo percorso sono spendibili all’interno di qualsiasi percorso psicoterapeutico sia nuovo sia in corso di svolgimento. 

Tali tecniche, infatti, non mirano a stravolgere il setting previsto dallo Psicoterapeuta o dallo Psicologo, ma si propongono come strumenti alternativi che possono aiutare ad approfondire alcune tematiche o a coglierle in modo più profondo e diretto. L’accesso attraverso il corpo, inoltre, si mostra particolarmente efficace nello sbloccare eventuali situazioni di empasse terapeutico. 

Il Master in Tecniche Psico-Corporee in Psicoterapia è, quindi da intendersi come un corso che ha la funzione di estendere e di implementare le conoscenze del Terapeuta e dello Psicologo. 

Vi sono, poi, alcuni ambiti lavorativi specifici che possono beneficiare dell’acquisizione di queste tecniche: 

– la psicoterapia e/o il sostegno al paziente post-traumatico 

– la psicoterapia e/o il sostegno al paziente affetto da una sintomatologia fisica, cronica o meno 

– la psicoterapia e/o il sostegno al paziente ospedalizzato 

– progetti psico-educativi nell’ambito della prima infanzia, quali progetti in asili e scuole primarie 

 

Moduli:

Il Master è costituito da 12 giornate formative, per un totale di 84 ore di teoria e pratica, con assegnati circa 85 ECM. 

  • Tecniche Psico-Corporee nella psicoterapia per adulti: l’approccio integrato a emozioni – pensieri – corpo – 1 e 2 febbraio, 7 e 8 marzo, 28 e 29 marzo 2020 

Partendo dalle conoscenze neuro scientifiche attuali, verrà fornita una spiegazione di base sul funzionamento cerebrale che media le connessioni corpo-mente, a lungo trascurate dalla psicoterapia. L’approccio della psicotraumatologia, che integra alla psicoterapia “della parola” le tecniche somato-sensoriali, verrà utilizzato come base di partenza per un corso che ha come scopo ultimo quello di fornire un punto di vista più ampio sulla persona, in modo che questa possa vivere le proprie sensazioni fisiche, le proprie emozioni e i propri pensieri come continui e integrati. 

Si approfondiranno delle metodologie per abbassare l’arousal dei pazienti, quali tecniche meditative e di rilassamento e delle metodologie utili ad alzare l’arousal dei pazienti, mutuate dalla bioenergetica e dalla Gestalt. 

  • Tecniche Psico-Corporee nella psicoterapia dei bambini – 10 e 11 ottobre 2020 

Il corso utilizza le Neuroscienze come base di partenza nella comprensione del funzionamento del bambino, illustrandone i meccanismi cerebrali specifici e le modalità di trasformazione. 

Attingendo tanto al bagaglio della Psicoterapia quanto a quello dell’Attività Psicomotoria, verranno illustrati approcci focalizzati sul “qui ed ora”, sul gioco e sulla lettura del corpo, integrabili a qualsiasi setting terapeutico. 

  • Tecniche Psico-Corporee nella psicoterapia dell’adolescente – 14 e 15 novembre 2020 

Il modello Gestaltico funge da cornice teorica principale del corso, che si propone di illustrare modalità operative utili al lavoro con gli adolescenti, tanto nel setting individuale quanto in quello di gruppo. 

Verranno trattati temi specifici dell’adolescenza, quali i cambiamenti corporei, condotte devianti e il rapporto con la scuola, illustrati attraverso un approccio metodologico che favorisce l’espressione creativa e il coinvolgimento corporeo nel lavoro. 

Tematiche importanti saranno quelle della responsabilità individuale, dell’auto-regolazione e della creatività. 

  • Il paziente affetto da sintomi fisici: strumenti e tecniche Psico-Corporee di psicoterapia – 23 e 24 maggio 2020 

Il corso si propone di fornire ai partecipanti la conoscenza di tecniche gestaltiche che si focalizzano sull’attenzione al corpo e ai messaggi che i sintomi corporei contengono. 

In ogni cellula del nostro corpo è presente la struttura genetica dell’intero individuo e in ogni organo, quindi, è presente l’informazione totale della persona. 

Tenendo come punto fermo l’importanza di esami e terapie mediche e strumentali, il corso illustra come il lavoro dello psicoterapeuta può andare al di là del sostegno al paziente malato, accompagnandolo in un percorso di elaborazione e di costruzione di una nuova visione di Sé, alla luce della malattia e del significato che essa contiene. 

 

 

E’ possibile scaricare la brochure Master_Tecniche_Psico_Corporee_RiPsi_2020

CONDIVIDI SUI SOCIAL:
Master in TECNICHE PSICO-CORPOREE IN PSICOTERAPIA PER L’ETA’ ADULTA ED EVOLUTIVA.